A che punto è la norma per evitare i casi di abbandono dei bimbi in macchina

Spread the love

IT.ALETEIA.ORG – https://urly.it/32sq4

orire a due anni perché dimenticati in auto. È successo in passato, ed è successo di nuovo oggi, a Catania. Ma non tutti sanno che la legge per evitare casi di questo tipo, a lungo invocata, il nostro Paese ce l’ha, da quasi un anno. Una legge che dall’1 luglio scorso avrebbe dovuto obbligare a dotarsi di sistemi anti-abbandono “chiunque risieda in Italia e trasporti minori fino a 4 anni”.

Il decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che avrebbe dovuto fissare le caratteristiche tecniche di questi sistemi però non è arrivato per tempo. E una circolare del ministero dell’Interno datata 3 luglio ha prorogato l’obbligo. La legge numero 117/2018 – ricorda l’Asaps, l’Associazione amici sostenitori polizia stradale, che per prima aveva lanciato l’allarme – fu approvata in tempi rapidissimi dal Parlamento nell’ottobre scorso e fu letta da tanti come il modo giusto per esorcizzare una paura dei genitori che purtroppo le cronache dimostrano reale, quella di lasciare il bambino in auto, a causa di stress, di amnesie dissociative, di semplice dimenticanza dovuta ai ritmi frenetici della vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *