L’Aquila, i Vigili del fuoco ai Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare e al traforo stradale del Gran Sasso

Spread the love

CORPO NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO

I Vigili del fuoco di L’Aquila, in accordo con i Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare del Gran Sasso e la Strada dei Parchi S.p.a., hanno partecipato a una serie di incontri tecnico-formativi per prepararsi ad affrontare al meglio le difficili condizioni che si incontrano nell’operare in emergenza in quei siti.

Il Laboratorio Nazionale di Fisica Nucleare, eccellenza mondiale nel campo dello studio della fisica delle particelle elementari, è il centro di ricerca sotterraneo che sorge nel cuore del Gran Sasso. Per le tipologie di sperimentazioni effettuate e per il materiale conservato al suo interno, è un’attività a rischio d’incidente rilevante e quindi ricadente nella disciplina del D.lgs. n. 105/2015 (c.d. Seveso tre).

Il traforo autostradale del Gran Sasso, gestito dalla società Strada dei Parchi concessionaria delle autostrade A24 e A25, è un tunnel a doppio fornice che, con i suoi 10.176 m di lunghezza, è il traforo stradale più lungo il cui percorso è interamente in Italia.

Le due realtà convivono nello stesso ambito sotterraneo del massiccio appenninico, ed entrambe presentano notevoli difficoltà operative in caso d’incidente. Nel corso delle quattro giornate di incontri, alle quali ha partecipato il personale operativo VVF dei quattro turni, i funzionari tecnici e il comandante provinciale Mauro Malizia, si è preso visione dei piani d’emergenza dei due Enti, della dotazione impiantisca di protezione antincendio, è stato possibile anche effettuare una visita in situ per prendere visione dei luoghi e degli impianti. L’incontro, di alto contenuto tecnico-operativo, è stata un’occasione utile per il comando per mettere a punto le procedure operative per affrontare diverse possibili situazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *