Next Generation Power Boat La Federazione Italiana Motonautica prepara i “CAMPIONI DI DOMANI”

Please follow and like us:

2° TRIAL MOTONAUTICO . 26-27-28 MARZO 2021

Si è conclusa anche la seconda edizione del Trial Motonautico ad Anzio sotto un sole “estivo” seguendo sempre la normativa anti covid. Tanta voglia di ripartire, questo è stato l’obiettivo presso il Centro Federale di Anzio, sotto l’egida della Federazione Italiana Motonautica, con il supporto tecnico organizzativo dell’associazionismo del territorio laziale e grazie al supporto della regione Lazio, del comune di Anzio e della Marina di Capo d’Anzio, con sessioni di allenamento e prove cronometrate, propedeutiche visto l’approssimarsi del prossimo Campionato Italiano, che prenderà il via il 16 di Aprile.
TRE LE DISCIPLINE DEL SETTORE GIOVANILE PROTAGONISTE NELLO SPECCHIO D’ACQUA
ALLESTITO  PER L’OCCASIONE
Moto d’Acqua-Circuito Formula Elite-Gommoni Formula Future
A parteciparvi atleti di interesse nazionale, con una grande presenza di giovani soprattutto dalle tre squadre laziali, pronti ad essere indirizzati a livello agonistico, nella specialità motonautica a loro più idonea, confrontandosi e spingendosi sempre di più con un preciso fine: quello di “alzare l’asticella”. Un ringraziamento dall’organizzazione va proprio a loro: per la categoria 12-14 anni moto d’acqua Daniele Ascione, Ludovica Urlo, Christian Macrì, Carolina Vernata, Siria De Lucia, Sante David, Martina Lucia, Dalia Certelli, Ginevra Nicosia, Gabriele Spadafora, Nicole Cadei, Elisa Tiberi; per i 15-18 anni moto d’acqua Valerio Dente, Arianna Urlo, Alessio Dente, Gaia Certelli, Beatrice Lucia, Sonia Carrara, Giada Gigante, Antonio D’Angelo, Stella De Luca. Per i gommoni Formula Future hanno partecipato per la prima volta i più piccolini Alessio Ascione, Andrea Fagiolo, Virginia Mancino, Diego Querini, Chloè Cadei, Ginevra Marras, sempre seguiti dagli istruttori federali. Tanto entusiasmo tra i piloti ma anche tra gli accompagnatori, un ringraziamento particolare a chi come loro ha partecipato anche nella logistica: Monica Rastelli, Wilma Testa, Pino Macrì, Sabina De Luca, Susanna Mancini, Krizia Macrì, Giulia Collina, Simone De Luca, Gianfranco Gigante, Mauro Ascione, Stefano Dente, Felice D’Angelo, Simona Vacci, Alessandro Urlo, Giorgio Urlo, Massimiliano Spadafora, Alessandro Certelli, Floriana Sartori, Barbara Cacciatore, GianMattia Petroni, i veterani Maurizio Vernata, Sandro Sardelli, Luigi Picchioni, Michele Cadei, MIchele Marras, Sara Nucera
Con il delegato regionale FIM Fabio Bertolacci e l’amministratore delegato presso Capo d’Anzio Antonio Bufalari sono stati donati dei riconoscimenti per le prestazioni ottenute ai migliori piloti del weekend.Sono stati realizzati per l’occasione da una troupe televisiva della FrameAcademy 360 diretta dal regista Alessandro Di Filippo e Vincenzo Marinangeli, con la collaborazione del social Manager Nicolò De Benedictis e le fotografie di Simone Tiberi e Fabiana Zanni, con la possibilità di visionare nel canale Facebook ufficiale “Fim la scuola e le attività motonautiche” nei dettagli le singole sessioni di allenamento suddivise per disciplina, in modo da fornire agli atleti un termine di confronto per migliorare le loro prestazioni, con distribuzione a tutte le testate giornalistiche nazionali e regionali per la divulgazione dei vari servizi tv, come l’ultimo andato in onda su Rai Due nella domenica sportiva condotta dalla giornalista Cristina Caruso.
La necessità di reclutare, fidelizzare e far crescere nuovi atleti è da sempre la mission più importante di qualsiasi Federazione Sportiva.
Ed è così che, sul successo del primo Trial Motonautico, nasce l’idea di dar seguito a questo progetto con la realizzazione della seconda edizione. Gli aspetti organizzativi e logistici, seppur in apparenza di facile risoluzione, hanno reso necessario l’allestimento, proprio in considerazione  dell’attuale stato di emergenza COVID 19, di un’area che ha consentito di poter svolgere tutti gli aspetti burocratici ordinari, come quando ci si iscrive ad una gara di campionato oltre ad assolvere quelli legati al rispetto dell’attuale Dpcm
(rilevamento temperatura, compilazione moduli Covid etc.) con la presenza di un motorhome, dotato di lavagna, stampante, fotocopiatrice, computer, monitor tv per l’esposizione dei tempi, materiale informativo/didattico  e una serie di gazebo. Oltre le Categorie 12-14 e 15-18 anni, in via sperimentale, in base alle nuove direttive Coni, anche ragazzi di età inferiore ai 12 anni con la presenza di tecnici federali, esperti nelle varie discipline del settore giovanile, moto d’acqua, circuito e gommoni, con un circuito fino a 14 boe.
Nella giornata di sabato i rilevamenti cronometrici sono stati realizzati grazie alla presenza del personale della Federazione Italiana Cronometristi. Inoltre, per garantire la sicurezza in acqua sono sempre stati presenti una serie di mezzi tra i quali una moto d’acqua per il soccorso rapido e due gommoni con relativo personale e un presidio medico presente a terra con un centro mobile di rianimazione e relativo personale specializzato.
L’iniziativa è stata resa possibile grazie al prezioso supporto della Regione Lazio, e la collaborazione del Comune di Anzio e della Marina di Capo d’Anzio.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial