Concorsi pubblici: si sbloccano 115mila posti dagli enti locali alla scuola

Please follow and like us:

ilsole24ore.com -urly.it/3c4mk

Il nuovo decreto anti-Covid approvato dal Consiglio dei ministri imbarca le regole per sbloccare i concorsi pubblici rimasti al palo da oltre un anno a causa dell’emergenza sanitaria coronavirus. Sommando i posti messi a bando nella sanità, nella scuola e negli enti locali, sono quasi 115mila i posti messi a concorso al momento sospesi che ora ripartono grazie alle norme del provvedimento. Tra le soluzioni nel pacchetto, la prova orale facoltativa per i concorsi relativi al periodo dell’emergenza sanitaria.

A questi si aggiungono 4.536 posti da destinare a concorso nel 2021. E questo con riferimento alle amministrazioni centrali e agli enti pubblici non economici. Sono invece 229 i posti nell’ambito dei concorsi in deroga al concorso unico 2021. Tra l’uno e l’altro contesto, si delineano opportunità per amministrativi e contabili, ma anche ingegneri, architetti, geologi, statistici e medici (si vedano le tabelle qui in basso). Nell’ambito del Dipartimento funzione pubblica, gli oltre 4.500 posti si sommano ai 10.228 con concorsi banditi e conclusi o da concludere, e ai 3.250 d’intesa con il ministero della Giustizia. In totale poco più di 18mila occasioni.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial