Spionaggio per la Russia, Biot resta in carcere. Gip: trovati documenti riservatissimi

Spread the love

ainews.itg

Confermato il carcere per Walter Biot, il capitano di fregata della Marina coinvolto nel caso di spionaggio a favore della Russia. Lo ha deciso il gip di Roma, Antonella Minunni, che ha sciolto la riserva al termine dell’udienza di convalida emettendo una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Biot è attualmente detenuto a Regina Coeli. Il suo difensore aveva chiesto al giudice gli arresti domiciliari, la Procura aveva invece ribadito la misura del carcere. Gip: trovati documenti riservatissimi  Sono al momento 181 le foto di documenti cartacei classificati trovati nella scheda di memoria sequestrata ieri a Walter Biot. Il dato emerge dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Roma, Antonella Minunni. L’analisi della memoria ha evidenziato la presenza anche di 9 documenti classificati come ‘riservatissimi’ e 47 di tipo ‘Nato Secret’.

– See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Spionaggio-per-la-Russia-Biot-Frastornato-ma-chiariro-la-mia-posizione-993a496b-921c-43ca-90d2-80bf97a9e715.htmlr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *