Trump di nuovo “Presidente in agosto”. Ex consigliere non esclude golpe stile Myanmar

Spread the love

RAINEWS.IT –

I media statunitensi riportano la vicenda come l’ultima idea di Donald Trump, convinto di poter tornare alla Casa Bianca da Presidente nel mese di agosto: “Lo starebbe dicendo a molti dei suoi confidenti e amici”. Pettegolezzi che racconterebbero un tycoon ancora concentrato sulle verifiche elettorali in alcuni stati degli Usa, su possibili brogli o voti da dichiarare nulli. “Riscontri” che potrebbero capovolgere in suo favore le elezioni Presidenziali del 2020 e annullare di fatto la vittoria del suo rivale Joe Biden.

L’indiscrezione si inserisce sulla scia dei rumors sul suo ex consigliere alla sicurezza nazionale, Michael T. Flynn, che non avrebbe escluso negli Stati Uniti la possibilità di un colpo di stato stile Myanmar. Nel frattempo un uomo della Florida è il secondo ad ammettere di aver preso parte all’assalto al Campidoglio del 6 gennaio. Il 38enne Paul Hodgkins ha fatto irruzione nel Senato americano con una maglietta inneggiante a Trump e una bandiera con la scritta “Trump 2020”. L’uomo ha anche ammesso di aver impedito l’ingresso di un responsabile al Congresso. Hodgkins, originario di Tampa, è uno dei circa 450 accusati dell’assalto e dovrà rispondere di cinque reati tra cui disordini e ostruzione. Per questo capo di accusa rischia fino a 20 anni, ma le linee guida federali consigliano una pena tra i 15 e i 21 mesi.

– See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Trump-di-nuovo-Presidente-in-agosto-Ex-consigliere-non-esclude-golpe-stile-Myanmar-75069fc9-e672-4844-af43-7abe6eab589e.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *