Bravata notturna che poteva finire in tragedia – Rubano ruspa e finiscono nel fiume: il mezzo è slittato a valle

Spread the love

it.notizie.yahoo.com – urly.it/3df70

Trento dei ragazzi rubano una ruspa e finiscono nel fiume: cinque di loro sono feriti e tre in particolare se la sono vista davvero brutta. I ragazzi protagonisti di quella “bravata” che per poco non è finita in tragedia hanno tutti fra i 19 ed i 21 anni. I media locali raccontano che durante la scorsa notte, intorno alle 3, il gruppo, reduce da una festa, è entrato di soppiatto in una cava per il recupero di inerti in località Gazzadina, a pochi chilometri dalla città. A quel punto due dei giovani, entrambi ventenni, poi seguiti da un terzo, hanno notato una ruspa parcheggiata all’interno dell’area e, trovando le chiavi sul mezzo, sono saliti a bordo e lo hanno messo in moto.

La macchine movimento terra sono complesse e infide perfino per i manovratori esperti ed autorizzati, figuriamoci per un gruppo di post adolescenti in vena di bravate. Infatti, ad un certo punto, è successo il quasi irreparabile: i due 20enni a bordo e il compagno hanno perso il controllo della ruspa e sono finiti fuori strada, scarrocciando in un burrone e ribaltandosi più volte per circa 300 metri per poi finire nel sottostante torrente Avisio. Fortunatamente i tre giovani sono stati sbalzati dal mezzo durante le prima fasi dello slittamento a valle lungo i gradoni della cava e si sono feriti in modo non grave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *