Accade Oggi – Niente carcere per i giornalisti – a cura di Telpress

Spread the love

adginforrma.it – urly.it/3dpz9

Abolito il carcere per i giornalisti (Libero, Repubblica e tutti). La Corte costituzionale cambia le norme sulla diffamazione, fa sparire, ma non del tutto, il carcere per i giornalisti e chiama di nuovo in causa il Parlamento, al suo monito dell’anno scorso. Ieri sera, i giudici hanno dichiarato incostituzionale l’articolo 13 della legge del 1948 che prevede il carcere obbligatorio (pena da 1 a 6 anni) per i giornalisti condannati per diffamazione a mezzo stampa compiuta mediante l’attribuzione di un fatto determinato. Rimane in vigore, invece, perché “ritenuto compatibile con la Costituzione”, l’articolo 595, terzo comma, del Codice penale, che prevede, per ‘le ordinarie ipotesi di diffamazione compiute a mezzo della stampa o di un’altra forma di pubblicità”, la reclusione da sei mesi a tre anni oppure, in alternativa, il pagamento di una multa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *