Ucciso da un commando di mercenari il presidente haitiano Moise

Spread the love

it.euronews.com –

Un commando di mercenari, alcuni dei quali parlavano inglese e spagnolo, ha ucciso la notte scorsa nella sua residenza il presidente haitiano Jovenel Moise, ferendo gravemente la moglie, ora ricoverata in ospedale.

Il primo ministro Claude Joseph, che ha parlato di un “atto odioso, disumano e barbaro”, ha assunto la guida del paese. Il suo primo atto è stato la convocazione in via straordinaria del Consiglio di sicurezza nazionale. Moïse, insediatosi nel 2017, dal 2009 aveva di fatto esautorato il parlamento governando per decreti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *