Brescia, chiude la multinazionale Timken: 106 lavoratori in sciopero

Spread the love

lasentinella – urly.it/3dz_f

La multinazionale Timken di Villa Carcina a Brescia questa mattina ha comunicato la chiusura immediata dello stabilimento. I 106 lavoratori sono già in sciopero e in presidio permanente. Lo dichiara la Fiom-Cgil di Brescia. Nessun commento, per ora, dall’azienda.

Timken è un’azienda statunitense attiva nell’indotto automotive, in particolare produce cuscinetti ad alta tecnologia, di prodotti per la trasmissione di potenza e di servizi, tutti mirati a migliorare l’efficienza e l’affidabilità dell’industria in cui sono impiegati. La sua storia inizia quando Henry Timken, nel 1898, brevetta il cuscinetto a rulli conici da lui ideato. Quei cuscinetti si rivelano subito un notevole miglioramento per ridurre l’attrito negli assi delle ruote nel pieno controllo degli elevati carichi esterni combinati da entrambe le direzioni. Con il tempo, i suoi servizi industriali si sono espansi. Presente in 30 paesi di tutto il mondo, conta 17 mila dipendenti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *