Regione non rinnova la convenzione con i Vigili del Fuoco, Zalukar: “Ampie zone del Fvg a rischio”

Spread the love

triesteeprima.it – urly.it/3d–s

l consigliere regionale del Gruppo Misto: “In assenza di convenzione, scaduta da un anno, non sono disponibili pompieri aggiuntivi in rinforzo a quelli dei turni ordinari, già sovraccaricati dai compiti di istituto”

“Il mancato rinnovo della convenzione tra Regione e vigili del fuoco per prevenire e contrastare gli incendi boschivi, mette a rischio ampie zone del Friuli Venezia Giulia. Infatti in assenza di convenzione, scaduta da un anno, non sono disponibili pompieri aggiuntivi in rinforzo a quelli dei turni ordinari, già sovraccaricati dai compiti di istituto. E non sembra che il Corpo forestale regionale, cui compete la lotta agli incendi boschivi, possa offrire la stessa tempestività d’intervento dei vigili del fuoco”.

Questo il commento, in una nota, del consigliere regionale Walter Zalukar, del Gruppo Misto, che rende noto di aver interrogato la Giunta regionale “non riuscendo a capacitarmi delle ragioni che impediscono di siglare una convenzione che mi sembra quanto mai urgente, per conoscere dai decisori politici le motivazioni di un anno di ritardo. E non credo che il mancato rinnovo possa, ancora, giustificarsi con la pandemia da Covid-19”.

“Con la legge regionale 17/2020 per le attività di contrasto agli incendi boschivi, la Regione ha deciso di avvalersi massicciamente del volontariato – fa sapere Zalukar -, ma neppure i volontari della Protezione civile sembrano poter assicurare la stessa immediatezza d’intervento dei pompieri. E sappiamo che, per evitare l’espandersi delle fiamme, i minuti sono preziosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *