Chi non ha niente può cancellare i debiti Fonte: Chi non ha niente può cancellare i debiti

Spread the love

studiocatgaldi.it –

Annamaria Villafrate | Il Tribunale di Milano concede l’esdebitazione al nullatenente, ma per 4 anni il debitore dovrà relazionare la sopravvenienza di utilità che possono soddisfare i creditori

L’esdebitazione del nullatenente è una procedura per comporre la crisi da indebitamento che è disciplinata dall’art. 14-quaterdecies (sotto allegato) della legge n. 3/2012, dopo la sua introduzione da parte del DL 137/2020 convertito con la legge 176/2020. Si tratta di una procedura che consente al debitore persona fisica, meritevole, che si trova nella condizione di non poter soddisfare neppure in futuro i propri creditori, perché privo di beni propri, di poter beneficiare per una sola volta, della cancellazione dei debiti, anche se per 4 anni deve relazionare la eventuale sopravvenienza di beni che possono essere aggrediti dai creditori e soddisfare almeno il 10% dei loro diritti. Come vedremo tra poco, il Tribunale di Milano, con il decreto datato 8 giugno 2021 (sotto allegato) ha fatto applicazione proprio di questa procedura.

Fonte: Chi non ha niente può cancellare i debiti https://www.studiocataldi.it/articoli/42658-chi-non-ha-niente-puo-cancellare-i-debiti.asp#ixzz7536um82Y
(www.StudioCataldi.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *