Le basi della Successione –

Spread the love

EFISIO PINNA

CONSULENTE PATRIMONIALE SUCCESSORIA E FISCALE – Per successione si intende il subentro di una persona ad un’altra nella titolarità di beni o di diritti. La successione può essere:

“inter vivos” quando si verifica tra soggetti viventi o “mortis causa” quando si verifica a causa della morte di un individuo. Entrambi trasferiscono diritti. Per esempio: tra vivi attraverso Donazioni, con immobili o beni mobili. Patti di Famiglia, nel caso di Impresa.

A causa del decesso del titolare attraverso:

a-  Successione Testamentaria: stabilita dalla volontà del testatore

b-  Successione Legittima: stabilita dalla Legge

Superfluo sottolineare quanto la Legge offre una grande opportunità: di poter stabilire come suddividere il proprio Patrimonio.

Opportunità che viene totalmente inutilizzata nel nostro paese, causa una cultura arretrata e troppo legata a pregiudizi che, nell’era che viviamo, impediscono una libertà di scelta davvero stupenda.

La successione legittima ha carattere supplettivo rispetto a quella testamentaria ed ha come conseguenza che la suddivisione del patrimonio venga fatta attraverso la legge e individuando essa stessa i possibili successori nell’ambito dei familiari più vicini al “de cuius” secondo precise regole di vincoli parentali. Laddove invece sia stato fatto testamento, si apre la successione testamentaria.

Essa ha origine per libera scelta del soggetto, che decide di assegnare il proprio patrimonio, mediante la redazione di un testamento. Il legislatore dà infatti, preminenza assoluta alla volontà espressa dal testatore.

Questo non significa che il testatore possa decidere a proprio piacimento del Patrimonio poiché, devono essere salvaguardati i diritti dei legittimari e laddove le decisioni fossero lesive degli stessi, la Legge interviene per salvaguardarne i diritti.

Quindi possiamo affermare che: la successione testamentaria prevale su quella legittima, con l’unico limite della Successione necessaria (quella garantita ai cosiddetti legittimari). Vedremo cosa e come si può operare con il Testamento e, a seconda della composizione familiare, si debba provvedere a riconoscere una % agli eredi legittimari lasciando una % di quota cosiddetta disponibile, da destinare a chi si vuole. 

Dr. Efisio Pinna tel. 06 37517621

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.