Tossicodipendente semina il panico al Pronto soccorso e picchia due agenti

Spread the love

TREVISO – Energumeno tossicodipendente semina scompiglio al pronto soccorso. Nottata da incubo per alcuni poliziotti penitenziari del carcere di Treviso che, giunti all’ospedale Ca’ Foncello, hanno dovuto fronteggiare un uomo intento in un’azione di protesta dopo che era stato portato al nosocomio per alcune cure. 

«Sono stati momenti di grande tensione e pericolo, gestiti però con grande coraggio e professionalità dai poliziotti penitenziari, che sono stati anche minacciati insultati e colpiti dall’uomo – afferma Donato Capece, segretario generale del SAPPE – L’evento è stato particolarmente critico perché posto in essere in una corsia di ospedale ma è stato gestito al meglio dalla Polizia Penitenziaria, che paga pesantemente in termini di stress e operatività questi gravi e continui episodi critici. Ai colleghi contusi va la nostra vicinanza e solidarietà nonché un ringraziamento particolare per l’intervento che, incuranti di qualsiasi pericolo e nonostante le conseguenze riportate, ha permesso di bloccare il violento». (ilgazzettino.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.