La strage sulle strade, 25 le vittime nel fine settimana

Spread the love

ANSA,it – Numeri da strage anche in questo weekend sulle strade italiane, con 25 morti e diversi feriti, secondo i dati dell’Associazione amici della Polizia stradale che da anni tiene la triste conta.

La vittima più giovane è un bambino di un anno e mezzo che ieri sera a Nizza Monferrato (Asti) era stato trasportato in ospedale ad Alessandria in condizioni gravissime ed è deceduto oggi.

Nello schianto è rimasta ferita anche la madre, in modo grave, il padre, entrambi di origine macedone, e un’altra persona: il piccolo era a bordo di una Citroen con i genitori che si è scontrata con un Suv Audi sulla provinciale 28.

Al momento dell’impatto tra le due auto, una delle quali si è ribaltata, stava piovendo.

proprio le strade bagnate dalla pioggia ma anche la nebbia e il buio hanno contribuito a far crescere un conto già pesante, dopo i quattro ragazzi che hanno finito la propria vita a San Giustino Umbro, mentre stavano andando in discoteca, nella notte tra venerdì e sabato: Luana Ballini, 17 anni, Natasha Baldacci, Nico Dolfi e Gabriele Marghi, 22enni.

L’Asaps segnala che a novembre nei fine settimana sono morte 79 persone sulle strade, di cui 13 motocilisti, sette ciclisti e 12 pedoni. Nel periodo estivo erano stati 448 i morti tra giugno, luglio e agosto, a ottobre 139.

Al bimbo morto in Piemonte, si aggiunge oggi una donna di 69 anni, finita con la sua auto contro un albero sulla strada provinciale vicarese a San Giovanni alla Vena, frazione del comune di Vicopisano (Pisa). In Sicilia, invece, un uomo di 67 anni, Biagio Cocchiaro, alla guida di un Suv, stava percorrendo la Sp51 Gela-Scoglitti quando si è schiantato frontalmente con un furgone ed è morto sul colpo. In Friuli, il conducente di un’auto è stato trovato senza vita dopo che il mezzo su cui viaggiava ha finito la sua corsa in un canale, nel primo pomeriggio a Monfalcone (Gorizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.