Ponte Morandi, nel camion precipitato 900 chili di hashish: «Camorra e ‘Ndrangheta cercarono di recuperare il bottino»

Spread the love

Nel crollo del ponte Morandi a Genova del 14 agosto 2018 è rimasto coinvolto anche un camion frigo carico di hashish. Un carico, di circa 900 chili di droga dal valore di milioni di euro, troppo prezioso per Camorra e ‘Ndrangheta che cercarono di recuperarlo. È quanto emerge dalle pagine dell’ordinanza dell’operazione «Blu notte» della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria che ha portato all’arresto di 47 persone e 93 indagati in tutto.  

Nelle intercettazioni, che risalgono al marzo 2020, parlano due degli indagati riferendosi al video del crollo. «Nel discutere dei futuri traffici di stupefacente Palaia faceva riferimento a un cargo frigo imbottito di hashish e rimasto coinvolto nel triste evento del crollo del ponte Morandi. Una partita destinata a dei malavitosi campani», ha scritto il gip Vincenza Bellini nell’ordinanza

https://www.leggo.it/italia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.