Assunzioni agevolate troppo complicate

Please follow and like us:

pmi.it  – https://bit.ly/2IG83Rl

Fra decreti attuativi in ritardo, norme di difficile interpretazione, provvedimenti di prassi, rischia di essere sempre più difficile per le imprese utilizzare gli incentivi previsti dalle diverse leggi. Uno degli ultimi esempi di questa eccessiva complessità dell‘iter normativo è rappresentato dagli incentivi alle assunzioni nelle imprese. Lo sottolineano i consulenti del lavoro, nell’approfondimento del 23 aprile dedicato al Bonus Sud, nel quale evidenziano come «una delle regole principali per fare impresa» sia la programmazione dei costi aziendali. Il problema è che, invece, su un tema strategico come quello, appunto, delle assunzioni agevolate, si rileva una gestione che quando va bene si limita ad essere sempre più complicata mentre, in molti casi, è addirittura «intempestiva o mancante».

Bonus Sud manca la circolare INPS  –  Partiamo dal Bonus Sud: la norma inserita nella manovra 2019 proroga l’incentivo alle imprese per le assunzioni nel Mezzogiorno, ma la formulazione su una questione tecnica, come quella delle risorse, ha di fatto fatto slittare l’utilizzo del beneficio al maggio 2019. Al di là dei particolari, l’attuazione della norma (comma 247 legge 145/2018) per una serie di motivi relativamente tecnici sembra essere stata più complessa del previsto, per cui l’ANPAL ha emesso la circolare applicativa a metà aprile e l’operatività della misura scatta dal prossimo 1° maggio, invece del 1° gennaio.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial