Era una casa molto carina …

Please follow and like us:

ANDREA OLIVA (N. 114)

La casa è il primo segno di controllo del territorio. La palafitta, fin dal neolitico, più ancora nell’età del bronzo, marca la capacità di rispondere all’ambiente. Quanto sia basilare l’impianto palafitticolo ce lo dice il fatto che, per esempio, Venezia fu in gran parte costruita sulle palificazioni.

Oggi, l’equilibrio fra arte, ambiente ed esigenze di vita ha lasciato il passo agli abusi: l’uomo è sicuro di sé ed ha divorato il territorio, piegandolo ad ogni sorta di abusivismo. Ne è un esempio la Roma contemporanea, nella quale si incontrano paesaggi paradossali popolati da schiere di case a ridosso l’una dell’altra e, tutte,  letteralmente affacciate sul raccordo anulare, per esempio. Vizi del genere hanno aperto a problemi nuovi: il rumore, la qualità dei materiali, la mancanza di spazio, l’edilizia interventistica dove il nuovo non può più trovare posto, se non demolendo prima…

Spesso, alla sovra – urbanizzazione si accompagna il capriccio della natura. Il costume di “fare casino” trova un complice nel Tevere: l’acqua trasporta il rumore anche dove il solo vento non può. La prossimità, o promiscuità fra edifici fa il resto. In una città rumorosa e caotica, la dimensione umana stile “casa dolce casa” è messa seriamente in discussione.

Poiché lo stato di fatto non è modificabile, i soli interventi possono essere correttivi o migliorativi, ma sempre “a posteriori”: questo, diremmo, “passa la casa”. L’ingegneria, più esattamente la fisica dei materiali, offre soluzioni che pagano, comunque, un prezzo al vizio più antico del mondo insieme a “quell’altro”: la burocrazia. Fortunatamente, ciò che si fa per riqualificare termicamente rende anche dal punto di vista acustico. Altra questione è la proliferazione di antenne: “fanno male” sempre solo quelle che hanno messo gli altri. O no?

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial