Incendi – Analisi comparativa con le precedenti stagioni estive

Spread the love

Ing. Salvatore TAFARO – Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Vibo Valentia

L’eccezionale numero di incendi boschivi che ha interessato tutta la regione Calabria e, nel particolare anche il territorio della Provincia di Vibo Valentia, ha sollecitato lo scrivente ad un approfondimento specifico, effettuando una valutazione statistica sui comuni maggiormente colpiti, non solo in termini numerici ma anche prendendo in riferimento le superfici boscate percorse dal fuoco.

Tutti i dati presentati in questa monografia sono stati forniti dall’ufficio Statistica e CED del Comando, ai quali vanno i miei ringraziamenti per il lavoro svolto.

La stagione estiva del 2017, è stata caratterizzata, come già più volte rimarcato, da un notevole incremento degli interventi per incendi boschivi (si definisce incendio boschivo un fuoco con suscettività a espandersi su aree boscate, cespugliate o arborate, comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, oppure su terreni coltivati o incolti e pascoli limitrofi a dette aree – Vedi art. 2 della L. 353/2000).

Il presente studio ha quindi l’obiettivo di evidenziare quali siano stati i Comuni maggiormente colpiti e le eventuali azioni preventive che potrebbero essere messe in atto per la prossima stagione A.I.B.

Come è possibile dedurre dalla lettura dei diagrammi allegati, il dato che emerge rispetto agli altri è il notevole aumento delle superfici distrutte dagli incendi, comparato con i dati raccolti nell’ultimo quinquennio.

Altro dato che si può evincere dalla lettura dello studio è quello relativo al tempo medio impiegato a raggiungere il luogo dell’incendio che nella maggior parte dei casi è superiore a 30 minuti.

La statistica degli  incendi – Come anticipato in premessa l’ufficio Statistica del Comando, insieme all’Ufficio CED, ha effettuato una raccolta di dati relativa all’ultimo quinquennio, limitata al solo periodo estivo (da Maggio a Settembre) di ogni anno.

Tale ricerca correla il numero di interventi con gli ambiti territoriali di competenza dei singoli presidi VF esistenti nella provincia di Vibo Valentia, i tempi di intervento, le superfici danneggiate per tipologia di incendio, etc., ritenendo che queste informazioni possano essere utili per una strategia di prevenzione da attuare a partire dalla prossima stagione estiva.

A tal fine sarà utile il diagramma che segue:

Numero di interventi campagna A.I.B. periodo 2012-2017

Dal grafico n. 1 si può leggere chiaramente che il numero di interventi boschivi effettuati nella stagione estiva in corso ( i dati sono aggiornati al 05.09.17) sono superiori rispetto a quelli effettuati dal 2012 e superiori del 36% circa rispetto alla stagione 2015.

Da una prima analisi quindi i numeri degli interventi effettuati non sono quindi molto più alti di quelli effettuati negli anni precedenti.

2012-2017 – Distribuzione nel territorio e comparazione

Numero di interventi campagna A.I.B. 2017

Distribuzione nel territorio provinciale

La figura riportata rappresenta tutta la provincia di Vibo Valentia, suddiviso con i relativi territori comunali, dove il servizio TAS (Topografia Applicata al Soccorso ) del Comando ha riportato, in relazione al numero di interventi A.I.B., le zone maggiormente danneggiate (colorazione più scura) in termini di interventi effettuati.

Si vede chiaramente che i Comuni più interessati dagli incendi sono soprattutto quelli della fascia costiera, insieme a quello di Vibo Valentia con quasi 300 incendi (dati TAS fino a tutto il mese di Agosto 2017), ivi compresa la dorsale montana di Serra S. Bruno.

Ma il dato più significativo è sicuramente quello relativo alle superfici danneggiate dagli incendi di boschi, campi e sterpaglia, sotto evidenziata mediante il grafico : Superfici danneggiate dal fuoco in Ha, periodo 2012-2017

Rispetto agli anni precedenti, quest’anno si è avuto un notevole aumento delle superfici danneggiate dal fuoco (boschi, campi e sterpaglie).

Tempi di intervento –  Infine si aggiungono ulteriori dati relativi alle tempistiche di intervento che potrebbero essere utili ad individuare eventuali carenze o necessità in termini di personale o nuovi presidi VF a maggiore copertura del territorio.

Il tempo medio impiegato dalle squadre di soccorso per arrivare sul luogo dell’intervento risulta pari a circa 20 minuti, mentre la durata media degli interventi risulta essere circa pari a 70 minuti.

Essendo questi valori una media è chiaro che vi sono parti di territorio raggiungibili in un tempo di gran lunga superiore ai 30 minuti.

In particolare tutta la parte Sud della costa di Vibo Valentia (Zambrone, Tropea, Ricadi, Spilinga, etc.), risulta quindi raggiungibile con tempi elevati e comunque sempre superiori agli standards normali.

Anche questi dati confermano la necessità di dotare di presidi VF permanenti e/o stagionali in quella parte della Provincia.

Conclusioni – Lo studio e i dati fin qui esplicitati confermano e/o ci consentono di trarre le seguenti considerazioni, per alcuni casi anche ovvie :

  • Preparazione della campagna A.I.B. in netto anticipo con l’inizio della stagione estiva al fine di predisporre adeguate misure preventive (Piani di emergenza per incendi di interfaccia, interventi di manutenzione bordi stradali, pulizia dei terreni, etc.) e/o di vigilanza che potrebbero essere efficaci a ridurre gli eventi dolosi o colposi, principali cause degli incendi boschivi;
  • Predisposizione e istituzione di nuovi presidi VF, necessari per una completa copertura del territorio e per fornire così un efficace servizio di soccorso alla popolazione;
  • Implementazione dei sistemi di controllo, anche da remoto, del territorio ;
  • Studio delle tipologie di automezzi e attrezzature tecnologicamente più avanzati, in grado di fornire una risposta più adeguata per la lotta agli incendi di vegetazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *