Parlamento Ue, nuovo stop ai ‘gruppi fake’

Please follow and like us:
euronews.it – https://bit.ly/2I2lyKO

Bruxelles – Stop ai “falsi” gruppi politici, i parlamentari europei ci riprovano. Con un voto in commissione Affari costituzionali si è rimesso mano al regolamento interno dell’Eurocamera, stabilendo che nel processo di formazione dell’organismo parlamentare i vari componenti debbano avere affinità politica. Una proposta già bocciata dall’Aula, ma che ritorna nell’agenda dei lavori.

In una prima occasione era stata presentata una proposta emendativa, e come tale votata e respinta. Adesso la commissione Affari costituzionali ha suggerito una proposta interpretativa del regolamento interno. Si tratta di una prerogativa propria della commissione, che in virtù delle proprie competenze riaccende il dibattito.

Al momento della creazione dei gruppi politici in Parlamento si deve darne notifica scritta. Viene stabilito che “la dichiarazione politica di un gruppo deve indicare i valori che il gruppo rappresenta e i principali obiettivi politici che i suoi membri intendono perseguire insieme nel quadro dell’esercizio del loro mandato”. Allo stesso tempo, “la dichiarazione deve descrivere l’orientamento politico comune del gruppo in modo sostanziale, distintivo e autentico”. L’indicazione del “deve” rende obbligatoria l’affinità politica, e fa scattare i controlli, da parte della conferenza dei capigruppo e in ultima istanza l’Aula.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial