Contenitori e distributori di carburanti: chiarimenti VV.F. sulla resistenza meccanica

Please follow and like us:

www.insic.it/ – https://bit.ly/2QvBjLM

Con Nota n. 5003 del 5 aprile 2019 (disponibile in banca Dati Sicuromnia* e) pubblicata sul sito dei Vigili del fuoco, il Dipartimento VV.F. fornisce alcuni chiarimenti circa le previsioni del D.M. 31 marzo 2014 in materia di resistenza meccanica dei materiali utilizzati nell’ambito dei distributori stradali di carburanti (liquidi, gassosi o misti: liquidi/gassosi) per autotrazione ed in particolare sui contenitori/distributori rimovibili di carburanti liquidi.

Spiega il Dipartimento che il DM 31/3/2014 (che modifica il DM 24/5/2002) indica come soluzioni conformi per manufatti con grado sicurezza di l° grado non solo l ‘adozione di pareti in cemento armato ma anche l ‘impiego di materiali alternativi per i quali sia possibile dimostrare equivalente resistenza meccanica. Il fabbricante di manufatti destinati ad essere utilizzati nell’ambito dei distributori stradali di gas naturale deve quindi dimostrare, attraverso metodi basati sull’ingegneria, l’equivalente resistenza meccanica dei materiali utilizzati.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial