Video – Sudan, le immagini della violenza sfuggono alla censura di Internet

Please follow and like us:

repubblica.it – https://urly.it/323tv

La giunta militare che ha preso il potere a Khartoum ha deciso di usare il pugno di ferro con le organizzazioni di civili che chiedono un governo senza stellette. Dopo la repressione a forza di bastonate e fucilate, con lo sgombero del sit-in e almeno un centinaio di vittime, i militari hanno bloccato internet per impedire agli attivisti di denunciare gli abusi. Ma ogni tanto qualche rivolo di comunicazione si apre: siamo riusciti ad avere qualche immagine girata nei momenti più violenti, con il rumore degli spari, le urla e la fuga dei civili, i feriti e i caduti. Nel primo spezzone video, si sentono gli spari, e la voce di uno degli attivisti che grida: “C’è uno che è stato colpito! Lo hanno ucciso! Sentite tutti! Sparano sulla gente! Ci stanno ammazzando! Ci stanno ammazzando!”

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial