Variante Delta, qualche caso anche tra i vaccinati. Ma non buca i sieri

Spread the love

quotidiano.net – urly.it/3d_4_

Roma, 22 luglio 2021 – Se potesse, anche Daitarn 3 si vaccinerebbe. Il megarobot giapponese era solito sconfiggere i nemici al grido di “Con l’aiuto del sole, vincerò”. Ma ormai è chiaro a tutti che il benefico effetto dell’estate non è sufficiente contro il Coronavirus e le sue varianti. L’impennata di casi a cui stiamo assistendo in questi giorni in mezzo mondo parla chiaro: i raggi ultravioletti da soli non bastano.

L’anno scorso, più o meno nello stesso periodo, il virus registrava poche centinaia di infezioni quotidiane. Proprio ieri, abbiamo superato la soglia psicologica dei 4mila casi. E secondo tutti gli analisti le cifre continueranno a crescere nelle prossime settimane. Ma c’è una buona notizia: i vaccini funzionano. E anche l’ultimo report dell’Istituto superiore di sanità lo certifica. Variante Delta, già pronti gli antidoti aggiornati Tra l’11 giugno e l’11 luglio la stragrande maggioranza dei casi lievi diagnosticati in Italia sono stati identificati in soggetti non vaccinati. Su 27.353 infezioni, il 77% ha riguardato over 12 a cui non era stato ancora inoculato alcun siero….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *