Facebook, la Corte europea impone l’obbligo di rimozione dei contenuti illeciti

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

ilsole24ore.com – https://urly.it/32x_9

Una decisione che rimescola le carte, e che apre nuovi fronti nel complesso mondo giurisprudenziale dei social network. La Corte di giustizia europea ha stabilito il 3 ottobre che i singoli Paesi possono costringere Facebook a eliminare i contenuti illegali, incluso quelli che incitano all’odio, sia all’interno dell’Ue che in tutto il mondo.
La decisione è arrivata dopo che una esponente austriaca del partito dei Verdi, Eva Glawischnig Piesczek, aveva intentato causa contro il social network di Mark Zuckerberg presso l’Alta corte austriaca, chiedendo la rimozione di una serie di commenti diffamatori su di lei a livello globale. L’organo austriaco si era così rivolto alla Corte europea, e quest’ultima ha risposto che nel diritto dell’Ue non vi è nulla che possa impedire ai tribunali nazionali di chiedere a Facebook di cercare ed eliminare post duplicati di contenuti illegali. E che tali misure di rimozione devono essere applicate in tutto il mondo.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial