4 giugno 1944, la liberazione di Roma e l’omaggio a Pio XII

Please follow and like us:

acistampa.com – https://urly.it/320yp

CITTÀ DEL VATICANO , 04 giugno, 2019 / 9:00 AM (ACI Stampa).- 

75 anni fa i soldati della V Armata Americana agli ordini del Generale Clark entravano a Roma e la liberavano dall’occupazione tedesca. Era il 4 giugno 1944 e i nazisti lasciavano la Capitale dinanzi all’avanzata Alleata in arrivo da sud dopo lo sfondamento delle linee a Cassino.

Roma era senza guida politica. Il Re Vittorio Emanuele III era fuggito al Sud dopo l’armistizio del settembre 1943 e con lui il governo presieduto dal Maresciallo Pietro Badoglio.

Solo una autorità era rimasta a Roma senza fuggire durante tutta la triste e durissima occupazione tedesca: Pio XII, il Papa che non esitò ad uscire dal Vaticano nel giorno dei bombardamenti alleati sulla Capitale che seminarono morte e distruzione. Un atteggiamento che gli valse il titolo di Defensor Civitatis, Difensore della Città.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial