Cari gialloverdi, volete i minibot? Ok, ma usateli per pagare i vostri stipendi

Please follow and like us:

linkiesta.it – https://urly.it/322gj

È ormai fuori discussione che l’emissione di minibot, a titolo di pagamento per i debiti della Pubblica Amministratore, rappresenti l’espressione di una nuova forma di indebitamento da parte dello Stato. Le critiche allo strumento di finanza pubblica, sono arrivate anche dal Ministro Tria, ma il Sottosegretario Giorgetti, e la compagine “economica” della Lega, formata da Borghi e Bagnai, non sembra desistere. Tuttavia, come ha detto il presidente della BCE, Mario Draghi: delle due l’una, o i minibot sono una nuova moneta o sono puro debito pubblico. E se la seconda opzione è quella più plausibile, allora proviamo a considerare la loro emissione, ma a condizione che si tratti di uno strumento che possa giovare ai conti pubblici, e per farlo c’è un solo modo: pagare i politici con titoli del debito pubblico. Il concetto a sostegno di questa tesi è molto semplice: se un amministratore pubblico è parzialmente retribuito in titoli di Stato, avrà maggiore incentivo a far quadrare i conti pubblici poiché il suo guadagno sarà anche legato alla performance economica del paese.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial