Governo alle prese con nomine Ue, no Di Maio a Letta

Please follow and like us:

ANSA.it –

Passare da avere Antonio Tajani, Mario Draghi e Federica Mogherini in tre posizioni apicali, a non avere più nessun italiano nei futuri ‘top job’ europei: è l’incubo del governo gialloverde che è già al lavoro per uscire dall’isolamento in cui rischia di cacciarsi a Bruxelles, dove già da giorni fervono riunioni e si profilano intese. Il tema è nevralgico e provoca tensioni. Sui media emerge un’indiscrezione: che la maggioranza abbia posto il veto alla candidatura dell’ex premier, Enrico Letta, alla guida del Consiglio europeo. Un nome che sarebbe stato sostenuto da Francia e Germania. Ma su Facebook arriva la reazione piccata del capo politico dei Cinque Stelle, Luigi Di Maio: “una curiosa e bizzarra fantasia”. “Tutta la mia solidarietà, mai venuta meno, all’ex presidente del Consiglio Enrico Letta (e sapete a cosa mi riferisco…), ma nel ruolo di commissario Ue per l’Italia no, grazie”, scrive Di Maio

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial