Tria a mani vuote all’Eurogruppo. I ministri Ue: servono nuovi tagli

Please follow and like us:

lastampa.it – https://urly.it/323mm

Quando Giovanni Tria ha iniziato a spiegare agli altri 18 ministri dell’Eurozona che «l’economia italiana sta andando meglio del previsto» e che «i dati in arrivo a fine luglio lo dimostreranno», al tavolo dell’Eurogruppo – racconta chi era in sala – molti suoi colleghi hanno scosso la testa. Si aspettavano qualche proposta concreta e invece il titolare di via XX settembre è arrivato a Lussemburgo a mani vuote. A quel punto un solo ministro si è alzato e ha preso la parola: un intervento che ha interpretato perfettamente il pensiero di tutti gli altri. «Non basta, dovete spiegarci cosa volete fare per evitare la procedura. Altrimenti la Commissione deve andare avanti e noi la sosterremo». A sorpresa è stato il ministro francese dell’Economia Bruno Le Maire a vestire i panni del Grande Accusatore. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial