È possibile registrare di nascosto i colleghi di lavoro?

Please follow and like us:

studiocataldi.it – https://urly.it/32505

 Valeria Zeppilli – I dubbi lasciati in proposito dalla legge sono stati fugati dalla giurisprudenza della Corte di cassazione che ha da tempo chiarito che l’utilizzo di registrazioni di colloqui tra colleghi di lavoro a fini difensivi non necessita del consenso dei presenti.

Tale utilizzo, infatti, è legittimato dalla necessità di tutelare i propri diritti in giudizio, con la conseguenza che è legittima la condotta del lavoratore che ha effettuato le registrazioni per tutelare la propria posizione in azienda e precostituirsi un mezzo di prova.

L’impiego delle registrazioni senza il consenso risponde del resto alle necessità che conseguono al legittimo esercizio di un diritto, purché sia pertinente alla tesi difensiva e non ecceda le sue finalità.

Sul punto si vedano le sentenze numero 27424/2014, numero 11322/2018 e, più di recente, numero 12534/2019 (qui sotto allegata).

Scarica pdf sentenza Cassazione numero 12534/2019 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial