Salute e MedicinaVigili del fuoco

I vigili del fuoco contro il rischio invisibile dell’amianto

Spread the love

Tra i rischi che corrono ogni giorno i vigili del fuoco c’è anche quello dell’amianto. Il minerale killer che causa il mesotelioma, ma anche altri tipi di tumore, è presente ancora nella maggior parte degli edifici costruiti prima del 1992. Così quando i vigili del fuoco intervengono durante i crolli causati dai terremoti, come nei singoli incendi, sono esposti anche a un rischio invisibile che manifesterà la sua cancerogenicità soltanto decine di anni dopo.

E non si tratta di un allarme eccessivo quello lanciato negli anni anche dall’Osservatorio nazionale amianto e dal suo presidente, l’avvocato Ezio Bonanni. È invece un problema attuale, specificato anche nel documento dell’Inail del 2020: “Rischio incendio ed esplosione in edilizia”. Nel testo una buona parte è dedicata all’asbesto negli immobili e nei cantieri. “Il rischio amianto nei cantieri di manutenzione o ristrutturazione – si legge nel vademecum – viene molte volte sottovalutato, eppure la probabilità di riscontrare la presenza di Materiali contenti amianto (Mca) è assai elevata. Non di rado, la presenza di tale agente cancerogeno, viene rilevata solo a seguito di incedenti o in fasi operative”.

Da alcuni anni i vigili del fuoco sono informati dei rischi e il Dipartimento è tenuto a formarli e a fornire adeguate misure di protezione….

Le vittime vanno risarcite quando sono ancora in vita, e le famiglie delle vittime vanno aiutate quando hanno bisogno, non anni dopo, perché il vigile del fuoco, tutti i vigili del fuoco, mettono a rischio ogni giorno la loro vita per la collettività e non aspettano ad intervenire. Che anche a loro, e alle loro famiglie, sia riservato, dallo Stato che hanno servito, lo stesso trattamento. Così come a tutte le vittime dell’amianto.

https://www.chivassoggi.it/2023/02/20/leggi-notizia/argomenti/economia-e-lavoro-2/articolo/i-vigili-del-fuoco-contro-il-rischio-invisibile-dellamianto-2.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.