cronacafisco e tasse

Tra gli innumerevoli rincari di capodanno c’è anche quello dell’Iva sul gas. E dal primo gennaio fine della maggior tutela

Spread the love

Nella raffica di rincari che scatteranno con il brindisi di mezzanotte c’è anche quello dell’Iva sul gas. Il governo Meloni ha infatti deciso di non prorogare gli conti fiscali che erano stati introdotti dopo l’impennata dei prezzi seguiti alla guerra in Ucraina. L’aliquota agevolata del 10% sarà applicata solo per i primi 480 metri cubi di consumo annuo, oltre questa soglia si torna al 22%. A parziale consolazione delle famiglie c’è il fatto che rispetto ad un anno fa il prezzo del gas si è più che dimezzato. Il primo gennaio del 2023 un megawattora si pagava più di 86 euro mentre ora siamo intorno ai 32 euro. Ciò nonostante il rialzo dell’Iva un effetto in bolletta lo avrà.

IL FATTO QUOTIDIANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.