cronacasanità

Seimila medici e operatori in fuga all’estero nel 2023, 60% in Medioriente

Spread the love

Adnkronos Salute) – Medici e operatori sanitari italiani in fuga all’estero. “Ci lasciamo alle spalle un 2023 che ha rappresentato l’anno dei record, e non è certo una buona notizia, per le richieste di professionisti della sanità decisi a lasciare l’Italia. Siamo di fronte ad un vero e proprio vento di malcontento che soffia fortissimo sul nostro Paese. Più di 6mila sono le richieste arrivate all’Amsi, l’Associazione medici stranieri, solo negli ultimi 12 mesi.

Negli ultimi 5 anni in Italia avevamo registrato un picco di richieste di circa il 30%. Si è poi arrivati al 40% tra maggio e settembre scorsi”. Cosi Foad Aodi, fondatore e presidente dell’Amsi. “Medici, infermieri, fisioterapisti, logopedisti, e tanti altri colleghi, ogni giorno ci scrivono e si rivolgono alla segreteria dell’Amsi. Ogni mese ci arrivano in media circa 500 email – avverte il presidente dell’Amsi – Gli ultimi 12 mesi hanno poi aperto la strada al sogno Medioriente. Oltre 4mila delle 6mila richieste arrivano oggi per i Paesi del Golfo, in primis Emirati Arabi, Arabia Saudita e Qatar”.

https://notizie.tiscali.it/salute/articoli/seimila-medici-operatori-in-fuga-estero-nel-2023-60-in-medioriente-00001/?chn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.