Attualità

Bollette a 28 giorni: i rimborsi a giorni

Spread the love

laleggepertutti.it – https://bit.ly/2JTJPUh

Non accenna a placarsi la polemica sui rimborsi delle bollette del telefono fatturate a settimane anziché a mesi. Le compagnie telefoniche – lo ricordiamo ai nostri lettori – avevano emesso una bolletta ogni 28 giorni, ricavando così una “tredicesima” per ciascun anno. La questione è finita all’Autorità garante per le comunicazioni, l’Agcom, che ha multato le società obbligandole a ripristinare la tradizionale fatturazione mensile e, nello stesso tempo, a restituire agli utenti gli importi percepiti illegittimamente. La modifica della periodicità nell’invio delle bollette è stata infatti giudicata contraria al mercato e ai consumatori. In particolare, nel 2017, l’Agcom ha stabilito che la fatturazione a 4 settimane realizza un vizio di trasparenza che può essere tollerato nella telefonia mobile (dove il 76% del traffico è prepagato), ma non nel fisso dove il pagamento con addebito diretto su conto corrente bancario rende difficoltoso per il consumatore comprendere gli aumenti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.