AvvocatoScarpette Rosse

Violenza sulle donne: reato condannabile o comportamento culturalmente tollerabile?

Spread the love
PAOLA PICCIOTTO

Il titolo di questo post può sembrare una provocazione ma non lo è: è una triste realtà e vi spiego subito il perché.

Quando si parla di violenza sulle donne dovrebbe essere implicito che si tratta non solo di un comportamento deplorevole ma anche di un reato perseguibile, eppure non è così pacifico. Persino la stessa giurisprudenza più volte chiamata ad esprimersi su queste spiacevoli situazioni, adotta provvedimenti contrastanti. Vediamo alcuni esempi.

Con la sentenza n. 19599 del 2023, la Corte di Cassazione penale ha ribadito che integrano l’elemento oggettivo del reato di violenza sessuale sia la manifestazione di dissenso della vittima, ma anche l’assenza del consenso dal momento che la vittima poteva non avere “consapevolezza della materialità degli atti compiuti sulla sua persona”.

D’altro canto, assistiamo invece episodi di assoluzione: in alcuni casi perché i palpeggiamenti nelle zone erogene sono stati considerati alla stregua di un atteggiamento scherzoso.

Infine, fortemente deplorevole è la posizione di un PM di Brescia che ha chiesto l’assoluzione di un uomo bengalese che maltrattava la moglie dal momento che i suoi atteggiamenti violenti “sono il frutto dell’impianto culturale e non della sua coscienza e volontà di annichilire e svilire la coniuge.” Come dire, loro usano così, è la loro cultura e noi li dobbiamo rispettare.

Una presa di posizione che ha fatto discutere e ha creato sommosse non solo nell’ambiente giuridico ma anche in quello politico.

In conclusione, finché tra le aule dei tribunali continuerà ad imperare il sessismo, le vittime si sentiranno in balia di loro stesse. Sole, sconfortate e scoraggiate eviteranno di agire in giudizio a tutela della loro persona, della loro salute e della loro incolumità mentre il “sesso forte” continuerà a farla da padrone.

Se anche tu sei vittima di un reato sessuale, non tacere: contattami subito per una consulenza personalizzata

Avv. Paola Picciotto

📧 avv.paolapicciotto@gmail.com

☎️ 339 406 2631

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.