cronaca

L’auto finita nel lago. Morta milanese di 56 anni. Il pompiere che si è tuffato: c’ero solo io, dovevo farlo

Spread the love

“L’auto era sottosopra con dentro tre persone intrappolate. Mi sono buttato in acqua e le ho tirate fuori una per una, affidandole poi alle cure della mia compagna Debora Palmisano che è anestesista rianimatrice”. Lo racconta Ivano Ghidoni, vigile del fuoco di 45 anni in servizio al distaccamento di via Sardegna a Milano che ieri pomeriggio era all’abbazia di Piona con la famiglia quando ha sentito un tonfo: quello di un minisuv finito nel lago di Como, con a bordo tre persone. L’intervento del pompiere e della sua compagna è stato decisivo per salvarne due. “Ero senza muta, senza guanti, senza attrezzatura, ma l’unico modo per intervenire era tuffarmi e così ho fatto”.  Continua 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.