Intervista a Roberto Patroclo – Coaching and Training

Spread the love

VALENTINA TACCHI

Durante i tuoi Corsi metti in evidenza  3 elementi fondamentali, in uno schema che reputi efficace per conseguire gli obiettivi. E’ quello della Consapevolezza, del Credere e dell’Agire. In cosa consiste?   

Da anni mi occupo di aiutare tutti coloro che desiderano trasformare la propria vita in meglio per fa raggiungere loro il benessere, quello vero, che si distingue da tutto ciò che viene quotidianamente rappresentato dal consumismo globale, come l’esteriorità dell’essere. Per me, il benessere è sempre e solo il risultato di abitudini e schemi precisi che vanno implementati quotidianamente. L’atteggiamento mentale serve per far sì che questo si faccia con consapevolezza. Noi funzioniamo a schemi comportamentali, lo vogliamo o no e possiamo modificarli a nostro piacimento. Nella mia esperienza ho individuato uno schema che per me e i miei clienti (singoli o aziende) è funzionale al raggiungimento degli obiettivi. Essere consapevole, credere in quello che fai ed eseguire azioni. E’ un ciclo continuo che va applicato alla lettera.

Sono distinti oppure ognuno è conseguenza dell’altro?

Sono elementi distinti sicuramente, ma essendo uno schema preciso sono in sequenza. Ciò non vuol dire che l’uno è il frutto dell’altro, vuol dire che il raggiungimento del risultato è figlio della sequenza. E, se non si raggiunge il risultato atteso? Valuta il risultato che hai raggiunto e analizza cosa manca (ulteriore consapevolezza).

Quindi, quando non si agisce è perché, in realtà, non ci crediamo abbastanza?

Non proprio. E’ tutt’altro che facile rispondere a questa domanda. Alcune volte puoi crederci ma alcune paure, forse del risultato che potresti ottenere, non ti fanno andare avanti, allora devi agire sulla consapevolezza per comprendere meglio tutti gli aspetti legati a quell’obiettivo, al chi sei veramente, a cosa vuoi veramente dalla tua vita etc.

Durante i tuoi corsi, come quello molto coinvolgente che hai fatto all’interno di BNI EUR, hai aiutato a sviluppare il senso della coesione di gruppo come volano poi dello sviluppo del Business. Un aspetto che dovrebbe essere curato in ogni azienda per ottimizzare i risultati?

La coesione di un gruppo si basa su molti fattori, si parte sempre dal singolo e in funzione dello schema che ho menzionato all’inizio, si estende il ragionamento al team. Per usare la metafora dello sport, la performance è il risultato di abilità tecniche, capacità fisiche e atteggiamento mentale. Lo stesso vale per il raggiungimento dei risultati in azienda. Quasi sempre questo viene sottovalutato e si attinge solamente alle abilità tecniche e forse ad uno pseudo atteggiamento mentale con qualche corso sparso di crescita personale. Il mio corso “performare” per le aziende, da cui è stato stralciato l’evento per BNI Eur, ha una durata solare di 4 o 6 mesi con vari incontri singoli e gruppi, per stimolare emotivamente la trasformazione degli atteggiamenti e l’applicazione di schemi, la rimozione di convinzioni limitanti, la creazione di nuove abilità fisiche. Tutto sta alla base, prima ancora delle abilità tecniche specifiche del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *